Introduzione alla Pole Gym

Poco tempo fa ho pubblicato un articolo e un video realizzato in compagnia di Francesca Leto, dove l’ho seguita in una lezione di Pole Dance.
Vi avevo già anticipato, e molte di voi già lo sanno, che ci sono due tipi di allenamento alla pertica: uno più ballato e l’altro più tecnico/acrobatico, ovvero la Pole Gym!
Con Francesca abbiamo dato sguardo alla prima versione, ora voglio approfondire la seconda.
Pubblicherò infatti un nuovo video con un personaggio molto amato e decisamente prestante a livello sportivo. Non voglio anticiparvi di chi si tratta…domani lo scopriremo insieme! 😉
La lezione a cui ho assistito era guidata da Monica Biz, che avete già conosciuto nel Tutorial degli addominali.
Proprio a lei ho rivolto alcune domande per capire qualcosa in più sulla Pole Gym.

Da quanti anni pratichi e insegni la Pole Gym?
Sono insegnante e formatrice di insegnanti di Pole Gym, Pole Dance, Flessibilità da circa 11 anni. Ho fatto di una passione il mio lavoro, dura scelta, ma assolutamente molto gratificante perché adoro tutto ciò che le allieve mi trasmettono. È una disciplina e come tale va praticata e imparata con il giusto percorso, iniziando dalle regole di una “solida” base, con la conoscenza dell’uso delle leve, con i training di potenziamento adatti e con una buona dose di flessibilità del corpo.

Quali sono le principali differenze tra la Pole Dance e la Pole Gym?
Imparare a muoversi in modo sinuoso e leggero intorno ad una pertica come nella Pole Dance, ha dato origine ad un altro modo di fare ginnastica come la Pole Gym, molto spesso praticata anche come parte tonificante per la riuscita dei tricks anche nella Dance.
Diversamente dalla Pole Dance, che ha anche una parte ballata, questa è caratterizzata da figure statiche di tenuta di forza e di flessibilità, con un’evoluzione di tricks con movenze per lo più ginniche e acrobatiche.

C’è molta partecipazione alle lezioni di Pole Gym?
È una Disciplina agonistica, ormai praticata anche in moltissime scuole di danza o palestre. La Pole Gym sta coinvolgendo davvero tante persone, attirate dalla voglia di “volare” in aria con leggiadra scioltezza e vincere a tutti i costi la forza di gravità!!
E’ un mix, infatti, tra forza e flessibilità, e più l’attività diventa “importante”, più necessità avere questi due elementi così essenziali ed inscindibili.

Quanto è alta la pertica?
Dipende, quella agonistica è alta 6 metri, ma ce ne sono di diverse misure, anche per adattarsi alle altezze delle palestre.

A livello fisico quali sono i benefici?
Ci si allena divertendosi, con un traguardo sicuro: avere un ottimo tono muscolare, un addome scolpito e compatto, e una buona dose di forza in più! Si ottengono davvero risultati ammirevoli che arrivano con pazienza e tanto impegno, regalando benefici sia fisici che mentali.

Che cosa intendi per benefici mentali?
È una disciplina molto gratificante e aiuta ad alzare i livelli di autostima della persona che la pratica, sia a livello agonistico che amatoriale. E’ divertente quanto faticosa e stimola in continuazione, fin dalle primissime lezioni, la persona che la pratica.

Quali sono le posizioni più difficili?
Dipende sempre dai livello di preparazione, per quel che mi riguarda trovo piuttosto impegnative le posizioni che prevedono la curvatura della schiena. In generale posso dirti che quelle più ambite sono: Iron X (la bandiera), la VerticaleAysha.
Queste sono le prime figure più difficili da raggiungere, per via della posizione a testa in giù, il bilanciamento del corpo e l’aspetto acrobatico vero e proprio.

Insomma l’impegno in questa disciplina non manca ma i risultati sono davvero considerevoli, esprimono grazia e potenza allo stesso tempo, sicuramente un bel connubio!
In attesa di scoprire chi sarà l’allieva speciale a cimentarsi nella Pole Gym, vi saluto con un chicca…un vero e proprio tributo a Monica e a questa affascinante disciplina.
Il video che segue è stato fatto da un caro amico, Manuel Muttarini, che realizza con i Lego dei veri e propri corto metraggi in Stop Motion! Non perdetevelo, il risultato di questo lungo e paziente lavoro è davvero sorprendente! 🙂

Per saperne di più su Monica Biz:
Facebook: https://www.facebook.com/monica.biz.1
Instagram: https://www.instagram.com/mox_1/

Per saperne di più su Lion Studios e Manuel Muttarini:
Sito: https://www.manuelmuttarini.com
Facebook: https://www.facebook.com/Lionbrickfilm/
Instagram: https://www.instagram.com/manuel_muttarini/
Twitter: https://twitter.com/manuelMuttarini

Tags:
Leave a Comment