Sport & Idratazione

Una volta mi è stato detto che è assolutamente inutile spendere dei soldi in creme costose perché se non si beve una certa quantità d’acqua, sono praticamente inutili… Bere è importante ma, aldilà dell’estetica, è fondamentale mantenere il corpo in salute.
Poi finalmente arriva il caldo e con lui la necessità di una maggiore idratazione, tanto più se si pratica attività fisica.
Le motivazioni le conosciamo: ridurre la disidratazione, l’aumento della temperatura corporea, lo stress cardiovascolare e prevenire quindi la diminuzione delle performance.
Dopo aver parlato di Carboidrati, Proteine e Lipidi, ritrovo ancora una volta Alessandro Belloni e i suoi utili consigli!
Primo fra tutti: bere sempre e non solo quando si avverte lo stimolo della sete!

Idratazione per lo sportivo: l’acqua può bastare?
Non è una sostanza nutritiva, ma come fattore vitale viene seconda solo all’ossigeno. L’acqua costituisce il 60 % del peso corporeo ma una perdita d’acqua superiore al 10 – 12 % può essere letale!
L’acqua permette il trasporto dell’ossigeno, dell’anidride carbonica, di nutrienti, metaboliti ed ormoni ed inoltre influenza la pressione arteriosa e la funzione cardiovascolare.
Numerosi studi indicano che acque di tipo alcalino terrose ovvero acque con residuo fisso (indicato obbligatoriamente in etichetta) di 500 – 1500 mg/l sono l’ideale per una corretta idratazione di un atleta.
Inoltre le acque minerali con alte concentrazioni di calcio e bicarbonato, possono avere un impatto sull’idratazione, sull’equilibrio acido base e contribuire alla prevenzione della perdita di tessuto osseo (osteoporosi).

Non solo Magnesio e Potassio…ma anche Sodio?!
Il sudore non è composto solo da acqua: è ricco di sodio, che deve essere compensato soprattutto negli sportivi dal momento che questo minerale è indispensabile per il buon funzionamento della contrazione muscolare.
Si elimina una quantità che va da 1 a 4 grammi di sodio ogni litro di sudore!

A livello pratico, qual’è la migliore strategia di idratazione?
• Fino a 600 ml di acqua o bevande a partire da 2 ore prima della competizione
• Da 150 – 350 ml ogni 15-20 minuti durante l’attività
• Subito dopo 250 – 300 ml e poi fino al recupero del peso perso durante l’attività.

E infine una semplice idea per una bevanda Idrosalina “Fai da te”!
• Acqua naturale 2/3
• Zucchero 4-5 cucchiaini
• Cloruro di Sodio (una punta di cucchiaio di sale)
• Succo di frutta o spremuta o estratto  1/3

Come sempre non mi resta che augurarvi buon allenamento e gare, mi raccomando sempre in forma! 🙂
La mia prossima sfida sportiva sarà in Sardegna, questa domenica 29 Aprile 2018, con la mezza maratona di Chia! Stay tuned! 😉

Potete contattare Alessandro Belloni a questo indirizzo email: albelloni@tiscali.it

Tags:
Leave a Comment