Pelle d’estate!

L’estate è il periodo dell’anno in cui ci esponiamo maggiormente ai raggi del sole, ci concediamo ripetuti bagni, anche in piscina dove c’è il cloro, ci stressiamo con il caldo e l’eccessiva sudorazione riparandoci in ambienti con aria condizionata.
Tutto questo contribuisce a rendere la pelle più sensibile e disidratata, e proprio per questo va gestita con maggiore attenzione.
Mi rivolgo per qualche consiglio a Stefania Enginoli, medico estetico specializzata in chirurgia non ablativa e laser chirurgici, che già avevo incontrato su MyPassionFit per parlare dei Laser contro la ritenzione idrica.
Ovviamente non manco di farle visita per qualche coccola e trattamento, preventivi e curativi!

Stefania che differenza c’è tra la pelle secca e la pelle disidratata?
La pelle secca è una condizione caratterizzata dalla mancanza di lipidi, ovvero la parte grassa. Si manifesta con desquamazione, ruvidità, sensazione di “pelle che tira”, pizzicore. Una delle cause più frequenti, e fisiologiche, è l’invecchiamento cutaneo.
La pelle disidratata, invece, è una pelle che soffre per la mancanza di d’acqua. Si contraddistingue per la perdita di luminosità e morbidezza, anche qui si avverte la sensazione di “pelle che tira”, ma a differenza della pelle secca è tipicamente una condizione temporanea. La cosa migliore è toccarla. Una pelle disidratata la si riconosce da una trama  ruvida, arida e irregolare.

Quali sono gli ingredienti e i cosmetici, per viso e corpo, che più di tutti dissetano la nostra pelle?
Per idratare la pelle in modo naturale, contrastare l’invecchiamento cutaneo precoce e prevenire le rughe, i prodotti cutanei devono presentare una composizione esclusiva. L’elevata qualità dei principi attivi e la ricercatezza e attenzione con cui vengono selezionati sono indicatori importanti della qualità dei prodotti idratanti e anti-aging.

Che tipo di composizione devono avere?
Prodotti a base di urea, ceramidi e acido ialuronico sono tra i più utilizzati per “dissetare la pelle”.
L’urea è una molecola dalle proprietà cheratolitiche-esfolianti ed idratanti. I ceramidi sono grassi, potenti alleati per riparare una barriera cutanea già compromessa o per mantenerne la sua integrità. L’acido ialuronico trattiene l’acqua nel derma regalando morbidezza ed elasticità, soprattutto alle pelli mature. Ma bisogna tenere conto anche della consistenza: in linea di massima, per il viso, è preferibile utilizzare emulsioni o fluidi “oil-free”, specie nel caso di pelli seborroiche, mentre per il corpo via libera a creme più grasse.

A livello di texture, quali preferire durante l’estate?
La crema idratante ha una texture corposa e densa mentre il gel è più leggero. Durante il periodo estivo è preferibile la prima in quanto più efficace nell’idratare e ripristinare la barriera idro-lipidica della pelle.
Il fluido per il viso aiuta a contrastare l’invecchiamento cutaneo dissetando la pelle disidrata e sensibile. Inoltre il fluido viso, che spesso possiede proprietà anti-age, neutralizza i radicali liberi rendendo la pelle luminosa già dalle prime applicazioni. Questo prodotto è particolarmente adatto a chi ama le creme ad assorbimento immediato ed è indicato per chi possiede una pelle delicata.

Esistono anche integratori per via orale che aiutano a ripristinare l’effetto “plumping”?
Esistono, certo. Ma una corretta alimentazione, con tutti i macro e micronutrienti necessari, è la prima regola per mantenere la pelle sana e compatta.

Grazie a Stefania per i suoi consigli e a noi non resta che goderci il sole e la bella stagione ma con qualche accorgimento in più! 😉

Tags:
Leave a Comment