Luis Brito, campione di Kitesurf

I giorni dell’EXTREME FUN GAMES hanno offerto tante attività e divertimenti a tutti quelli che hanno popolato la spiaggia di SanTeodoro.
Le attrazioni non sono mancate ma di sicuro l’attenzione è stata catturata, nei due giorni centrali baciati dal vento, dalle evoluzioni dei professionisti del Kitesurf.
Sono stati in molti a cavalcare le onde e volare leggeri in aria, animando l’orizzonte con salti davvero incredibili.
Ospite dell’evento anche uno dei nomi più importanti del Kitesurf, Luis Brito, 24 anni, originario di Capo Verde.

Nel panorama mondiale, ci racconta proprio Brito nella video intervista che segue, i primi 4 campioni (compreso lui) sono tutti della sua terra. Evidentemente c’è un buon DNA da quelle parti, complici di sicuro anche le condizioni meteo e il mare, fortuna loro, sempre a portata di mano!

La verità va detta, la sua presenza all’evento ha catturato l’attenzione di tutti, impossibile non notarlo sia dentro sia fuori dall’acqua!
Luis ha una stazza non indifferente ma sopratutto una capigliatura con dei Dread sparati in aria che immediatamente salta all’occhio.
La famigliarità che poi dimostra in mare è sconvolgente, fa sembrare quasi ‘normale’ ogni sua acrobazia, dedicando agli spettatori delle vere e proprie chicche.
Tra l’altro è stato l’unico tra i presenti ad usare la tavola Strapless, ovvero la tavola senza i supporti per agganciare i piedi, gli Straps appunto. E poi ancora, ha sfidato il vento di san Teodoro addirittura con 2 Vele, il solo al mondo a poter vantare questo primato.

Conoscendolo più da vicino nei giorni dell’Extreme Fun Games, ho scoperto di lui che è nato sotto il segno della Vergine, è uno di 6 figli, 4 sorelle e 1 fratello, 11 nipoti, un cane e un gatto!
Decisamente una famiglia numerosa alla quale è molto legato.
Luis viaggia tantissimo per partecipare a delle gare o per varie attività legate ai suoi sponsor (Underwave; Advance-Kites; Chupakite) e parla addirittura 6 lingue: creolo, portoghese, francese, inglese, spagnolo e un italiano davvero fluente.
Non segue un programma di alimentazione preciso, mangia un po’ di tutto ma prima di entrare in acqua, ovviamente, si tiene più leggero.
Ama cucinare e il suo piatto preferito è la Cachupa, un piatto tipico Capoverdiano che viene preparato con base di mais, fagioli, patate e manioca, ai quali vengono aggiunti ingredienti diversi, oltre alla carne o il pesce.

Alla domanda se gli piacerebbe insegnare risponde di si, ma solo ad atleti già avanzati. Peccato, mi sarei candidata volentieri! 🙂
Nel frattempo ho rimediato un lift, come si dice in gergo da kiters, ovvero un passaggio in mare aperto, ma non su una barca o un gommone…ma saltando sulle sue spalle!
Non posso descrivervi l’emozione che ho provato, una scarica di adrenalina pazzesca e sopratutto la massima fiducia!
Dopo di me, incuriosite dall’esperienza, si sono candidate in tante e Luis si è prestato con estrema disponibilità.

Devo ammetterlo, mi piacerebbe molto poterlo tifare alle Olimpiadi qualora il Kitesurf entrasse ufficialmente a farne parte, intanto gli facciamo l’in bocca al lupo per i Mondiali a Capo Verde che ci saranno a Febbraio e per tutte le altre sfide sportive che lo vedranno protagonista.

Ora non perdetevi la sua video intervista, sono sicura che ne rimarrete piacevolmente colpiti!

Per saperne di più su Luis Brito:
Facebook: https://www.facebook.com/luis.brito.7587370
Instagram: https://www.instagram.com/luissurf1/

Extreme Fun Games:
Sito: http://www.extremefungames.com
Facebook: https://www.facebook.com/extremefungames
Instagram: https://www.instagram.com/extremefungames

Ringrazio per il supporto di materiale video e fotografico:
Pascal Lacroix (video):
Sito: http://www.photolacroix.com
Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100007419347813
Paola Lupi (foto):
Facebook: https://www.facebook.com/paola.lupi.100
Instagram: https://www.instagram.com/elle.paola2016/

Montaggio video Federico Cianferoni:
Facebook: https://www.facebook.com/federico.cianferoni
Instagram: https://www.instagram.com/florencelibertine/

Tags:
Leave a Comment