Oggi

OGGI…

Dai tempi di Striscia la notizia, e poco dopo i miei 20 anni, iniziai sporadicamente a correre
Quella passione mi colpì dritta al cuore accompagnando la mia vita con estrema costanza.
Chi l’avrebbe immaginato, quante ferite ha lenito, e quel magico senso di libertà. Una passione che non ho più lasciato fino ad oggi.
Bastano le scarpe giuste e non hai scuse, non hai limiti per praticare ovunque tu sia.
Quante albe e tramonti, quanti litorali, boschi, sentieri e colline ho calpestato grazie alla corsa.
Momenti e luoghi speciali che con tutta probabilità non avrei mai conosciuto.
Attimi di rigenero e sfogo che hanno messo pace a malumori e rabbia, perché si, lo dico spesso, lo sport è una potente medicina non solo per il fisico ma sopratutto per la testa.
Potrei elencare mille buoni motivi per infilarsi le scarpe ed uscire, anche con quella pioggia che scoraggia, ma che quando sei fuori è invece così godereccia! Ci sei solo tu e poche anime, il silenzio, la pace, la soddisfazione.
Questo è il mio rifugio, senza se e senza ma.
Trovare l’attività giusta è fondamentale, limita le delusioni e gli abbandoni che avvalorano soltanto la falsa credenza del “non sono portato”, “sono pigro”, “io non ce la faccio”…

Io l’attività su misura per me l’ho trovata eccome, questo è certo, anche se mi dedico volentieri ad altre discipline (pesi, nuoto, cross fit, bici etc.). Nel tempo ho partecipato alla Milano city marathon con staffette benefiche per delle Onlus come Dottor Sorriso, Emergency e Zoom Zebra, iniziando a respirare la fantastica atmosfera che si genera in manifestazioni come queste.
Un intero popolo di persone che producono endorfine, che sfidano se stessi ma con grande spirito di partecipazione. Un’esplosione di energia, quasi da diventarne bulimica!

E dopo anni da auto didatta che corre quasi senza orologio, tabelle o obiettivi, è arrivata l’occasione di vincere la mia prima (e per ora unica) 42,2 KM!

La telefonata arriva dalle risorse Mediaset, con la proposta di partecipare come protagonista ad una puntata di Oltre il limite, storie di corsa, un nuovo format di Rete 4, interamente dedicato al running! Non li ringrazierò mai abbastanza!!!
La meta a me destinata: Vancouver (Canada). Beh, niente male direi!
Affiancata da Franz Rossi, il personal trainer del programma, ho finalmente scoperto cosa fossero le ripetute, il potenziamento e i lunghi.
Nel giro di 4 mesi ho preparato la grande sfida, incrementando in modo incredibile, e con mia grande sorpresa, le performance sportive.
Grazie al programma, e molto di recente, sono stata contatta dall’Ente del turismo del Kenya e di Israele, per correre delle mezze maratone rispettivamente a Nairobi e a Gerusalemme. Amo lo sport e amo viaggiare, quale fortuna…veramente un binomio perfetto! Ma quali saranno le prossime sfide? Beh come si dice in questi casi: “Stay tuned” ! 😉

              

Negli ultimi tempi sono state diverse le occasioni che mi hanno consentito di vivere più da vicino l’ambito sportivo, dei bellissimi segnali e non solo delle coincidenze…
Ho vissuto tutto con grande entusiasmo e in un periodo per me di grandi cambiamenti, ho preso il coraggio a due mani e ho deciso di dare vita a questo Blog!
Il mio percorso professionale ha certamente vissuto grandi opportunità e soddisfazioni, dal front al backstage mi sono interrogata spesso su quali fossero i miei punti di forza, le capacità, le vere e forti motivazioni.
Oggi osservo più attentamente il mio passato (la svolta dei 40 non è leggenda…!), e provo gratitudine per le esperienze che ho vissuto e che mi hanno formato, ma voglio qualcosa di più, voglio dare voce ad una mia passione!

Tags:
Leave a Comment